Emozioni olimpiche

 

21.08.2008. Ci sono da battere i 250 kg del russo Chigishev, Matthias Steiner entra in sala dove ci sono ben 258 kg ad attenderlo, il tedesco non ha scelta, deve osare, deve tentare di andare oltre al proprio record. Il pubblico lo applaude e

 

lui ricambia con uno sguardo truce, ma non diretto verso la gente bensì al bilancere. Ma non gli riesce bene. Lo sguardo di Steiner è quello di un ragazzo triste. Sua moglie Susan è morta in un incidente stradale lo scorso anno. Da quel giorno Mathias giura di dedicare la medaglia d’oro alla sua memoria. Afferra il bilancere, prima con la destra e poi con la sinistra quindi solleva il bilancere all’altezza delle clavicole. Basta il primo movimento a far capire ad un pubblico competente che il tedesco ce l’ha proprio fatta! Esulta, ne fa di tutti i colori e poi, piangendo, dichiara: “Avevamo un sogno, ora io sono in quel sogno. Ma lei non è più con me”

 

Commenti
Nuovo Cerca
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
 
Please input the anti-spam code that you can read in the image.

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

 
< Prec.   Pros. >