Come sei su facebook? Intervista a Gloria

Di Egizio Trombetta – Riflessioni sul fenomeno del momento: facebook. Intervista a Gloria Illuminati, una cara amica che mi ha ricontattato dopo tanti anni 

03.11.2008. E tu? Si proprio tu… che stai curiosando su questo blog… e che magari non lascerai nemmeno un commento… perché non vuoi essere “tracciato”… che tipo sei su Facebook? Sei lo stesso che nella realtà? Oppure preferisci “proiettare” sul social network un restyling di te stesso dal momento che non hai le palle di mostrare agli altri chi sei veramente? Mi riferiscono che ci si può anche innamorare su Facebook… ma in quanti poi saranno in grado di “rompere” la barriera della virtualità? Chi ama naufragar su questo mare è poco incline a sbarcare su terra ferma.

 

Ecco un’intervista a Gloria Illuminati, una cara amica conosciuta al mare (al campeggio Nice Garden di Tor San Lorenzo) che mi ha ricercato dopo tanti anni. A lei faccio alcune domande che in realtà vorrei rivolgere anche a tutti voi, che “mi” state leggendo e che magari avete aggiunto la vostra “faccetta” (come la chiama il mio caro collega Paolo ndr) a quella mia.

Gloria, che aspettative hai dalle amicizie che ti fai con facebook? “Farmi un po’ gli affari degli altri e vedere che tutto sommato della mia vita sto facendo un bel percorso rispetto ai miei coetanei”Senti, immagina di essere una donna bruttina, che, per ragioni di lavoro, conosce tanti uomini bellissimi. Gli uomini in questione sono anche dei tuoi

“amici” su facebook. Ora, si rifà viva una tua amica, bellissima, dopo ben dieci anni… Lei ti aggiunge fra gli amici di facebook. Tu che fai?“Ho capito che nella vita la bellezza conta per aiutarti ,ma non può aiutarti in tutto,soprattutto nei rapporti con gli uomini. Se sei bella , ti puntano per una cosa soltanto, se invece sei femminile e con qualche arma segreta, puoi essere vincente anche sulle bellissime. Più mi guardo intorno e più capisco che è così”

E come ti comporteresti nel caso che un tuo “capo” ti aggiunge fra gli “amici” di facebook? A) Non lo fai “passare” B)  Cambi subito atteggiamento con gli altri e nascondi i tuoi dati più personali. C) Mantieni la calma e continui a comportarti al solito “Scelgo A. il capo è un capo, non può essere amico e nel caso lo diventasse preferirei un rapporto di amicizia diverso, non frivolo come face book”

Faresti attenzione a non inserire fra i tuoi “amici” un collega che è in certo senso antagonista di un altro collega (oppure di un capo) che hai già fra i tuoi amici facebook? “No, lo aggiungerei!!! Mi piacciono le situazioni alla Grande Fratello…”

E se tenta di inserirsi un tuo collega che tu ritieni un po’ “malvagio”?     A) Ci pensi un po’ su ma poi lo fai passaree.      B) Lo fai passare ma stai molto attento a quello che fai.   C) Non lo fai passare. Quale la tua scelta?  “La risposta è decisamente C. Anzi, mi guardo da lui ancor di più”

Gloria, ma perché sta avendo tanto successo facebook? Solo per il fatto che si può rintracciare un vecchio amico?“Perché tutti ci siamo chiesti almeno una volta  che fine avessero fatto alcune persone che avevano fatto un pezzo di strada di vita insieme a noi”

Non si può generalizzare, ma secondo te, due persone che si risentono grazie a faceebook, poi potrebbero passare ad una frequentazione vera e propria? Oppure è più facile che tutto rimanga così come sta…nel virtuale? “Secondo me si. Si può riprendere un’amicizia ed anche un rapporto interrotto. C’è anche gente che si innamora su face book….penso che facebook dia una chance in più alla casualità degli incontri…”

Chi è stata la persona che per prima hai provato a cercare una volta che avevi capito le potenzialità di facebook? “Il mio primo amore…

Immagina di essere sposata. Che fai? Aggiungeresti la “faccetta” di tuo marito nel tuo gruppo di “amici” facebook? “Noooooooo…….non metto neanche le mie di foto….se le persone che ritrovo meritano glielo presento direttamente”

Cosa pensi di chi usa “facebook” a mo’ di tornello  ovvero per comunicare al capo e ai colleghi quando si è arrivati in ufficio?Ma credo che in ufficio non si deve avere face book. Dovrebbe esserci un filtro”

Sul lavoro c’è un collega che ti piace molto. Però voi non avete molta confidenza e lui quasi non ti saluta a volte. Succede allora che lui ti aggiunge fra gli “amici” di facebook. Tu cosa pensi? A)  Può essere un inizio B)  Ha voglia di incrementare il suo bottino di amici e tu sei solo una “faccetta”, per lui. C) L’ha fatto tanto per farlo…“Penso che se per lui questo può essere un inizio o è molto timido o è stupido….preferirei un invito per un caffè anche con le guance rosse per la timidezza…”

Gloria per concludere, se un tuo “amico” si prende gioco di te o si comporta molto male su facebook, tu che fai? Lo squalifichi? “Se una persona si comporta proprio male con me lo cancello non solo da Facebook, ma anche dalla mia vita. Credo che un po' di pulizia nelle amicizie ogni tanto faccia bene, i rami secchi vanno tagliati, comunque non escludo che poi due persone in futuro, dopo un'attenta pausa di riflessione, possano chiarirsi e riavvicinarsi. Ritengo che nell'amicizia l'indulgenza sia fondamentale”

E si, sono andate a crearsi una serie di scenari completamente nuovi proprio col diffondersi di questo nuovo fenomeno. Che si fa, ad esempio, quando ti compare la “faccetta” di un vecchio amico sulla destra (tanto per intenderci è quello del: “persone che potresti conoscere”), ma non si ha voglia di fare il primo passo? E che si fa quando ti compare, sempre sul riquadro di destra

Un collega con cui non hai nessuna intenzione di stringere “amicizia”…almeno per ora? Mi chiedo poi se potrà essere utilizzato come alibi per i pararsi il “sedere” dai crimini commessi e se poi, tutti questi dati vadano a finire alle aziende commerciali o semplicemente alla… CIA. E’ indubbio che con facebook si possa esercitare una certa forma di controllo, a tutti i livelli. Certo è che questo “fenomeno”… comincia a diventar cosa

seria... Vedo gente che la mattina, dopo aver acceso il computer che ancora prima di effettuare la login di accesso alla rete aziendale, si autentica su Facebook. E’ proprio facebookmania…

Commenti
Nuovo Cerca
lia   |03-11-2008 12:45:59
sono d'accordo su chi dice che facebook Ŕ malefico...
Arthur Leocardi  - A che serve facebook   |03-11-2008 21:29:54
Ad avere contatti asincroni con la mia (hopefully futura)amante. Gli altri 98
amici sono accidentali.
egizio   |03-11-2008 21:32:19
BŔ, almeno tu sei sincero:-) ciao
Arthur Leocardi  - Le rappresentazioni   |04-11-2008 10:17:23
Cosa siamo se non anche le nostre rappresentazioni digitali/virtuali?

False? E
perchŔ?

Niente Ŕ altro da me se Ŕ una mia rappresentazione.
franci   |04-11-2008 10:23:24
chŔ profonditÓ...
giulia   |21-01-2009 08:40:09
"che" si scrive senza l'accento sulla e....sarai pure profonda ma
analfabeta!
egizio  - che giulia sei?   |21-01-2009 11:56:54
Ciao Giulia, grazie per il tuo commento. Mi togli una curiositÓ? Il tuo cognome
inizia con la lettera "C" e termina con la lettera "i"?
fammi
sapere, ciao egizio
egizio   |04-11-2008 10:33:00
caro collega (!) che di mascheri dietro il nome di Arthur... il tuo commento
merita una risposta adeguata, ma ora non ne ho il tempo dal momento che sto al
lavoro... e buon lavoro a te:-) ciao
giulia  - precisazione   |11-02-2009 15:09:01
no egizio,non sono io con quel cognome.
il commento cmq era per una/un franci,
non era certo riferito a te....
ciao
ganimede   |16-02-2010 14:01:12
per cazzeggiare, per chiacchierare, per flirtare troppo pericoloso,faccio
altrove,
per comunicazioni di servizio.
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
 
Please input the anti-spam code that you can read in the image.

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

 
< Prec.   Pros. >