Wimbledon sterlina per sterlina. Ecco quanto costa arrivarci e starci. Biglietti per i vari campi, quanto e come, panini e fragole, t-shirt, museo… Ma anche palle, cartoline, proprio tutto

di Egizio Trombetta


Ma vale proprio la pena con quello che costa venire qui a Wimbledon? Parli bene tu, direbbe qualcuno, tu che hai avuto la fortuna di avere l’accredito. Cerchiamo di capire quanto costa venire fin qui e capire se ne vale la pena. L’avventura di solito parte su internet, per la ricerca del volo. Si può spendere fra i 200 e i 400 Euro per un volo di linea, ma si può spendere meno di 100 euro se si opta per un low cost. Se si vola con un low cost si deve considerare che l’aeroporto di destinazione è Stansted e si deve prendere un bus fino alla stazione di Liverpool Street. Calcoliamo dunque una spesa fra i 10 e i 20 Euro per il bus.

old_champ

Per raggiungere la propria abitazione, sempre con la metro, si consiglia di acquistare un “Day Travelcard”, costo 5.70£. Qui cominciano le note dolenti perché si ragiona in sterline: circa 15 Euro per 10 £. La spesa per l’alloggio dipende molto da dove e da come si sceglie di vivere. Se si vuole abitare a Wimbledon si può spendere una fortuna, dalle 120 £ alle 200 £ a notte in HotePer raggiungere la propria abitazione, sempre con la metro, si consiglia di acquistare un “Day Travelcard”, costo 5.70£.

sedia 

Qui cominciano le note dolenti perché si ragiona in sterline: circa 15 Euro per 10 £. La spesa per l’alloggio dipende molto da dove e da come si sceglie di vivere. Se si vuole abitare a Wimbledon si può spendere una fortuna, dalle 120 £ alle 200 £ a notte in Hotel, mentre si scende a 80-100 £ in un bed and breakfast di buon livello. Si scende ancora a 50-60 £ al giorno se si affitta un appartamento e si divide la spesa con altri. A Londra i prezzi sono ovviamente più bassi, perché l’offerta è maggiore. Si va dalle 62 £ per una singola alle 80 £ per una doppia in un albergo di media categoria. Chi sceglie di abitare a Wimbledon di solito ha bisogno di star vicino all All England Club di Church Road, come i giocatori, i giornalisti e lo staff che lavora al torneo. Una volta sistemati si affronta il problema di reperire i biglietti. Chi viene a Wimbledon senza biglietto deve mettere in conto di passare la nottata in fila. Ogni giorno sono messi in vendita cinquecento biglietti per ciascuno dei campi principali: il Centre Court, il campo numero uno e il campo numero due. Lo stesso numero di biglietti è messo in vendita tramite il sito internet (www.wimbledon.org) allo scoccare della mezzanotte di ogni giorno. Poi ci sono i circa quindicimila biglietti giornalieri del “Ground”, cioè un semplice ingresso per i campi secondari. I prezzi per il Centre Court vanno dalle 36 £ del primo giorno alle 88 della finale maschile. Quelli del campo numero uno variano invece dalle 34 £ del primo lunedì alle 57 del lunedì successivo. Nei giorni successivi i prezzi di tutti i campi tranne il centrale, vanno progressivamente a calare per il fatto che ci sono meno incontri. Un risparmio maggiore (circa il 40%) si ottiene se si acquista il biglietto dopo le cinque del pomeriggio. Una volta entrati non bisogna comunque perdere le speranze di sedere nello storico Centre Court perché dopo le tre del pomeriggio sono rivenduti all’interno dell’impianto i biglietti di coloro che vanno via prima. Il costo in questo caso è di solo 5 £ e l’incasso è devoluto in beneficenza. Se si riesce a sopravvivere al tour de force per acquistare i preziosi tickets, si avrà davanti a se uno scenario che non sarò di certo io qui a descrivervi, ma credetemi è suggestivo. Bene, si è entrati ai Championships e ora? Che si fa, non si compra un ricordino? Non si fa una puntatine al mitico Museo? Non ci si mette qualcosa sotto i denti? Tutto questo ha ovviamente un costo. Iniziamo a parlare di cibo. Un tramezzino ben imbottito costa in media 3,50 £, un trancio di pizza 3,35 £. Una bibita da mezzo litro (soft drinks o acqua minerale) 1,85 £. Per le famose fragole con la panna bisogna sborsare 2 £.Una tazza di Caffè o di English Te costano 1,50 £. Se si vuole festeggiare l’ingresso nel tempio del tennis una coppa di Champagne viene venduta a 10£ . E i souvenir? Come si fa ad andar via da Wimbledon senza souvenir. Una T-Shirt costa 24 £. Un Portachiavi 3 £ di media. Una confezione di palle da tennis ufficiali 8 £. Gli zaini vanno da 25 £ a 50. La palla da tennis gigante per raccogliere autografi arriva a costare 15 £. L’ingresso al mitico Museo, da non perdere, costa 8,50 £ (ridotto a 4,75 £ per i bambini). Una cartolina, francobollo compreso, costa poco meno 1 £. Per chi riceve parecchie telefonate al telefonino (soprattutto dall’Italia) si consiglia di acquistare una scheda locale: con £10 si evita di dilapidare un patrimonio col roaming internazionale. A questo punto fate voi i conti. Ne vale la pena?l, mentre si scende a 80-100 £ in un bed and breakfast di buon livello. Si scende ancora a 50-60 £ al giorno se si affitta un appartamento e si divide la spesa con altri. A Londra i prezzi sono ovviamente più bassi, perché l’offerta è maggiore. Si va dalle 62 £ per una singola alle 80 £ per una doppia in un albergo di media categoria. Chi sceglie di abitare a Wimbledon di solito ha bisogno di star vicino all All England Club di Church Road, come i giocatori, i giornalisti e lo staff che lavora al torneo. Una volta sistemati si affronta il problema di reperire i biglietti. Chi viene a Wimbledon senza biglietto deve mettere in conto di passare la nottata in fila. Ogni giorno sono messi in vendita cinquecento biglietti per ciascuno dei campi principali: il Centre Court, il campo numero uno e il campo numero due. Lo stesso numero di biglietti è messo in vendita tramite il sito internet (www.wimbledon.org) allo scoccare della mezzanotte di ogni giorno. Poi ci sono i circa quindicimila biglietti giornalieri del “Ground”, cioè un semplice ingresso per i campi secondari. I prezzi per il Centre Court vanno dalle 36 £ del primo giorno alle 88 della finale maschile. Quelli del campo numero uno variano invece dalle 34 £ del primo lunedì alle 57 del lunedì successivo. Nei giorni successivi i prezzi di tutti i campi tranne il centrale, vanno progressivamente a calare per il fatto che ci sono meno incontri. Un risparmio maggiore (circa il 40%) si ottiene se si acquista il biglietto dopo le cinque del pomeriggio. Una volta entrati non bisogna comunque perdere le speranze di sedere nello storico Centre Court perché dopo le tre del pomeriggio sono rivenduti all’interno dell’impianto i biglietti di coloro che vanno via prima. Il costo in questo caso è di solo 5 £ e l’incasso è devoluto in beneficenza. Se si riesce a sopravvivere al tour de force per acquistare i preziosi tickets, si avrà davanti a se uno scenario che non sarò di certo io qui a descrivervi, ma credetemi è suggestivo. Bene, si è entrati ai Championships e ora? Che si fa, non si compra un ricordino? Non si fa una puntatine al mitico Museo? Non ci si mette qualcosa sotto i denti? Tutto questo ha ovviamente un costo. Iniziamo a parlare di cibo. Un tramezzino ben imbottito costa in media 3,50 £, un trancio di pizza 3,35 £. Una bibita da mezzo litro (soft drinks o acqua minerale) 1,85 £. Per le famose fragole con la panna bisogna sborsare 2 £.Una tazza di Caffè o di English Te costano 1,50 £. Se si vuole festeggiare l’ingresso nel tempio del tennis una coppa di Champagne viene venduta a 10£ . E i souvenir? Come si fa ad andar via da Wimbledon senza souvenir. Una T-Shirt costa 24 £. Un Portachiavi 3 £ di media. Una confezione di palle da tennis ufficiali 8 £. Gli zaini vanno da 25 £ a 50. La palla da tennis gigante per raccogliere autografi arriva a costare 15 £. L’ingresso al mitico Museo, da non perdere, costa 8,50 £ (ridotto a 4,75 £ per i bambini). Una cartolina, francobollo compreso, costa poco meno 1 £. Per chi riceve parecchie telefonate al telefonino (soprattutto dall’Italia) si consiglia di acquistare una scheda locale: con £10 si evita di dilapidare un patrimonio col roaming internazionale. A questo punto fate voi i conti. Ne vale la pena?

egizio centre court

Commenti
Nuovo Cerca
Gennaro Briganti  - ROBA DA RICCHI   |07-07-2012 00:04:13
CIAO! Mi complimento con te per aver descritto la tua esperienza in una maniera
così accurata e ricca di dettagli. Proprio oggi pomeriggio, mentre
seguivo la semifinale FEDERER-DJOKOVIC su Sky, mi domandavo quanto potesse
costare un week-end a Wimbledon per vedere la finale. Io sono un modesto
impiegato, appassionato di questo sport dall'età di 6 anni e discreto giocatore
fino all'età di 30 anni(ora ne ho 35). Spero di sbagliarmi, ma purtroppo sono
sempre stato dell'idea che il tennis sia uno sport per ricchi. Uno sport
praticato da ragazzini di famiglie "perbene" e seguito da genitori e
nonni facoltosi! Ti ringrazio per avermi dato la possibilità di scrivere questo
mio personalissimo pensiero e ti saluto cordialmente. P.S. se dovesse capitarti
qualche imperdibile offerta per seguire un incontro di Federer (magari a Roma),
tienimi presente!
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
 
Please input the anti-spam code that you can read in the image.

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

 
< Prec.   Pros. >