Tennis mon amour

  

di Egizio Trombetta - considerazioni e testimonianza sul più grande amore sportivo della mia vita: il tennis, uno sport che si ama, si odia, ma poi ancora si ama... sempre di più... sempre con più intensità

17.03.2009. Il mio primo amore sportivo è stato indiscutibilmente il calcio. Ma chi afferma che il secondo amore può essere ancora  più intenso e importante del primo ha senza dubbio il mio appoggio. Il tennis si sa, lo si odia, lo si ama, poi ancora lo si odia, si prova a cancellarlo dalla propria esistenza … Chi però è stato sotto la sua “egida” prima o poi ritorna, magari con la coda fra le gambe, ma ritorna. Non ho mai vinto una Coppa Davis, ma il tennis mi ha dato l’opportunità di conoscere i primi veri amici, in certi casi di trovare lavoro tramite di loro, mi ha regalato tante ore indimenticabili, da appassionato praticante e da pubblicista alla prime armi poi. E già, per me che sognavo da bambino davanti a quella piccola tv in bianco e nero della cucina nella casa d’infanzia ammirando i trionfi di Panatta, Bertolucci, Barazzutti e Pietrangeli, fu per me toccare il cielo

con un dito quando un giorno il caro Giampaolo di Metro mi disse che intendeva accreditarmi per il foro… Diventare ipoteticamente per due settimane “collega” di Clerici e Tommasi… “nooo”, non ci potevo proprio credere. E poi ancora quando entrai a far parte della famiglia di Matchpoint diventando così in qual che modo “parente” dell’inarrivabile Adriano. Il tennis forse più di ogni altro sport, tende ad unire, potrà sembrare un luogo comune, ma è così! Età, classe sociale, ideologia politica o religiosa… per chi pratica i tennis courts sono tutti dettagli assolutamente irrilevanti… ci si trova poi tutti a sfottersi reciprocamente, senza barriere, prima sotto la doccia calda e poi davanti una bella e fumante spaghettata.
Commenti
Nuovo Cerca
edy   |17-03-2009 10:17:29
:-)
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
 
Please input the anti-spam code that you can read in the image.

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

 
< Prec.   Pros. >