Un milanese a Roma

Di Egizio Trombetta – due chiacchiere con Monsignor Corradini su Caravaggio. Perché due? Perché la chiacchiera è stata fatta in due tempi, la prima a Gennaio e la seconda a fine Marzo

09.04.09. Della lunga chiacchierata fatta con Monsignor Sandro Corradini mi colpisce essenzialmente quanto mi ha detto a microfoni spenti, quando mi parla di quanto era provinciale la Roma del 1600. Monsignor Corradini è probabilmente uno dei maggiori esperti sulla vita dell’artista milanese. Da molti anni ha l’abitudine di spendere un paio d’ore del

 suo tempo, quasi tutti i giorni, agli archivi di stato di Roma. Corradini è anche l’autore del libro “Caravaggio, materiali per un processo”, un testo oramai introvabile. “Era circondato da molta gente invidiosa – spiega Corradini - Mi ha colpito il provincialismo della Roma di allora nei confronti di Caravaggio. Questo lo si può capire anche nei testi del Baglione, suo biografo e rivale nella vita”. Si torna a parlare con Corradini del famoso duello della pallacorda, su come vestiva Caravaggio <<Comprava i vestiti più belli – continua il Corradini - e li indossava fino a che non cadevano a brandelli. Andava in giro a Roma vestito alla spagnola e portava un cagnolino al guinzaglio. Queste è quanto scrive il Baglione>>. Si parla di tante altre cose ancora… ma non voglio rovinarvi il gusto di ascoltare la registrazione…  

 

Commenti
Nuovo Cerca
mm   |09-04-2009 03:36:37
:-)
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
 
Please input the anti-spam code that you can read in the image.

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

 
< Prec.   Pros. >