Tu perché voti Berlusconi?

Di Egizio Trombetta.  MASSIMO ha un’idea meravigliosa in TESTA e non sto parlando di Cesare Ragazzi. Massimo sogna un giorno di dare la mano a Silvio Berlusconi. “E vero che agli inizi di carriera ha fatto un po’ di impicci – spiega Massimo, dipendente ATAC – ma ora guarda un po’ quante cose ha fatto per noi”

28.03.2010. No no, che non si dica che sono il classico giornalista sinistroide, che non da spazio a quanti non la pensano come lui. Massimo aveva l’esigenza di esprimere il suo pensiero. Massimo, eccoti lo spazio. E complimenti per aver accettato di parlare davanti ad una telecamera, non è poco. Come tutti sanno, chi vota Forza Italia/PDL è spesso “invisibile”. Invisibile come lo erano gli elettori della vecchia Democrazia Cristiana. Ci si vergognava un po’, io ne so qualcosa, perché la votavo anch’io. Le dichiarazioni di Massimo non sorprendono affatto, in quanti fra voi ha un amico, un vicino di casa, un nonno, un padre oppure una madre che la pensa allo stesso modo? Allora sentite che è il vostro momento, che è ore di mettervi alla prova, dopo le innumerevoli lezioni di Marco Travaglio.Vorresti fargli cambiare idea, ? No, lasciate perdere, ci vuole attitudine e

competenza specifica. Capisco la vostra buona volontà, ma rischiereste di far peggio. Io, ad esempio, ho un amico che abita a Roma zona Centocelle, che è dotato di un grande “potere”. Il potere consiste in questo: lui ogni volta che tenta di far condividere a qualcuno il suo pensiero politico riesce sistematicamente a provocare l’esatto effetto contrario. Avete capito ora perché ho votato DC per tutti quegli anni?

 

Commenti
Nuovo Cerca
Claudio   |28-03-2010 08:44:31
Peccato che ha iniziato rubando,però è bravo,è bello,è intelligente,da da
lavorare a tante persone,ha fatto tante cose per noi.
Cazzo............,se un
comune mortale ruba,fa affari con la mafia,evade le tasse portando capitali
all'estero,corrompe giudici,finanzieri,politici per i suoi loschi
affari.............
VA IN GALERA,GALERA,GALERA
non si fa arrivare una persona
che ha "rubato" che ha fatto "impicci" a capo di un governo
permettendogli di fare le leggi per pararsi il culo.
Ah Massimo.....Svejate che
quelle briciole che t'ha regalato il tuo eroe
non serviranno neanche
lontanamente a ripagare i casini che ci lascerà in eredità e peccato che ne
pagheranno le conseguenze i nostri figli
Bisogna sempre guardare oltre le
apparenze.Lo dico per te Massimo e per gli altri che come te non vedono oltre la
punta del loro naso
Studia,informati partecipa alla vita del paese in maniera
costruttiva,e soprattutto fai studiare i tuoi figli non metterli ad alimentare
la mandria di persone che servono da "carne da macello per certi
avventurieri"
Spero che tu abbia capito quello che ho scritto,per il bene
dei tuoi figli
Ciao Claudio
egizio  - risposta a Claudio   |28-03-2010 12:33:48
Bene bene, a questo punto sarebbe bello che ci fosse un confronto fra Claudio e
Massimo... ;-)
sandra zingaretti   |28-03-2010 14:27:59
Essendo circondata,per i motivi più vari e disparati, da numerosi
berlusconiani,
sono riuscita ad incassellarli in alcune categorie principali:
1)
l'incolto
succube della tv;
2) il poveraccio che vorrebbe essere come lui,
ricco, potente
e circondato di mignotte;
3) l'innamorato/a, categoria
trasversale che comprende
elettori colti e incolti e che, come tutti gli
innamorati, ama il Berlusca
incodizionatamente giustificandolo sempre e comunque
(ricordo che l'amore è
cieco. A volte anche sordo e stupido);
4) il paraculo,
categoria che riveste più
che altro la sfera meramente politica e comprende
tutti coloro che traggono
vantaggio economico dall'appartenere al PDL;
5) il
nostalgico del fascio, che
vota berlusca non convinto, ma non può certo votare a
sinistra dove ci sono
quelli che mangiano i bambini.
Ogni categoria si suddive
in sottocategorie delle
quali preferirei tacere.
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
 
Please input the anti-spam code that you can read in the image.

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

 
< Prec.   Pros. >