I cattivi pensieri di Filippo  

  

07.05.2008. Gli internazionali BNL d’Italia perdono il beniamino della passata edizione, Filippo Volandri, che prima si fa rimontare nel primo set da Nicolas Lapentti , e poi annega sotto i colpi dell’ ecuadoregno e soprattutto per colpa dei suoi “cattivi” pensieri.

Volandri crede di aver perso solo per i noti problemi fisici? Il problema è che se vedo che partita si allunga non so come va a finire, perchè non sono allenato e perché il ginocchio fa male…e poi, quando la partita prende una brutta piega subentrano mille pensieri…

Sarebbe opportuno fermarsi e forse operarsi? Non lo so per ora. Soluzioni come il  trapianto della cartilagine o la pulizia delle cellule al momento non sembra che abbiano grande successo. Non so come andrà a finire… (continua)

Secondo lei è più facile che Federer vinca a Roma o che la Roma vinca il campionato? Dico che sia più facile che vinca Roger.

E lo svizzero per ora non intende deludere le aspettative di Filippo e avanza, sotto gli occhi di Totti e Pizzarro battendo Canas con un doppio 63 e trovando le giuste sensazioni ”ottimo feeling in questo centrale provvisorio - ci spiega Federer –  col passare degli anni amo giocare sulla terra, è un gioco molto duro a livello fisico e bisogna saper trovare il momento giusto per fare il punto”. E se gli si chiede se quando incontra giocatori come Canas, si immagina mai la faccia di Nadal dall’altra parte della rete lui risponde ridendo ”Se Canas fosse stato mancino sarebbe stato più facile… ma lui non lo è”. Nel serale Simone Bolelli non ha avuto problemi sul francese Olivier Patience: 60 63

Commenti
Nuovo Cerca
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
 
Please input the anti-spam code that you can read in the image.

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

 
< Prec.   Pros. >